.


Recensioni Festival Eventi Sipario Home video Ciak si gira Interviste CineGossip Gadget e bazar Archivio
lato sinistro centro

Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Il genere cinese di duelli e magie

Wuxia e Wuxiapian

Un approfondimento sui paladini orientali e sul racconto delle loro gesta



Dall'attento lettore Fabrizio Industria riceviamo un interessante contributo circa il genere cinese "Wuxia", che pubblichiamo con piacere.


Wuxia e Wuxiapian: dal film Hero


Leggendo un vostro articolo su “Wuxia e Xia” ho constatato delle inesattezze su quanto detto al suo interno.

Innanzituto il genere di film si chiama Wuxiapian e non Wuxia soltanto. Quando invece si parla di Wuxia si intende il genere letterario cinese al quale è ispirata la filmografia.

In secondo luogo in cinese la parola Wu non "si riferisce a significati che hanno a che fare con le arti marziali, la guerra ed i militari" ma, sebbene abbia la stessa pronuncia in tutti i casi, scritta in quel modo vuol dire proprio specificatamente marziale, e non si riferisce comunque ad eserciti.

Lo stesso vale per Xia che vuol dire precisamente cavaliere come noi intendiamo una persona di buon cuore, e non specificatamente a cavallo, quindi va tradotto con paladino.

A voler fare un raffronto letterario, il paladino del fantasy somiglia molto più allo Xia che non un cavaliere medievale, quindi non c'è alcuna necessità di paragonarlo ad un duellante rinascimentale: è un paladino. Per definizione, i paladini non provenivano da solo famiglie nobili, anzi.

Riguardo alla nota negativa del trascurare le famiglie, questa non è reale, o meglio è un problema da vedere sotto un'altra luce.
Lo Xia, per raggiungere un certo stadio di concentrazione mentale e calma, doveva pregare e meditare.
Lo stesso -e ci ritroviamo ancora- dei paladini, che erano legati ad un particolare culto.

Wuxia e Wuxiapian: dal film Hero


Complimenti invece per il dettaglio delle informazioni cinematografiche, sebbene ho un piccolo appunto da fare.
Voi date per certo che il primo film del genere fu Burning of the Red Lotus Monastery - Huo shao hong lian si del 1928: sebbene se ne conoscano dei sequel e dei remake, non esistono più copie di questo film per cui non si può avere certezza delle vostre parole.
Io lo metterei solo come ipotesi.

Fabrizio Industria

Wuxia e Wuxiapian: dal film Hero


Un breve commento:

Siamo molto felici, quando riceviamo questo genere di contributi, sia perché ci consentono di approfondire le tematiche del cinema, sia perché dimostrano con quale interesse siano accolte le nostre informazioni.

Nello specifico, avevamo volutamente tenuto il discorso sul tema generale del genere "Wuxia", entrando solo successivamente nel sotto-genere "Wuxiapian", ossia dei film Wuxia. Siamo contenti che il lettore ci abbia aiutati a farlo, anche con i caratteri cinesi.

Simile discorso vale per il film: a meno di un insperato recupero della pellicola originale, è corretto parlarne solo in forma ipotetica



Wuxia e Wuxiapian: dal film Hero


Il genere cinese di duelli e magie
Wuxia e Xia
Guerrieri e capitani di ventura nel medioevo orientale
Wu significa: arti marziali, guerra e militari. Xia si riferisce alle persone e si può tradurre come “cavaliere errante”. Wuxia sono quindi i racconti di cappa e spada all'orientale.

Sapore epico
Hero
Sulle tracce di Kurosawa

Lettera aperta a Zhang Yimou
La foresta dei pugnali volanti
Senta, signor Yimou, noi la stimiamo e la apprezziamo, ma lei rimonti tutto il secondo tempo, lasci andare le complicazioni occidentali, resti nel mito e lasci duellare in pace i suoi guerrieri.

Presentato a Venezia, ma di scarsa qualità
Seven swords
I combattimenti del cinema wuxia
Ha aperto la mostra del cinema di Venezia, ed è uscito in molte sale italiane. Ma il film cinese è solo un noioso cappa e spada pieno di sbruffi di sangue.



(Giovedì 3 Novembre 2005)


Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

lato destro