.


Recensioni Festival Eventi Sipario Home video Ciak si gira Interviste CineGossip Gadget e bazar Archivio
lato sinistro centro

Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Domani la cerimonia di premiazione della terza edizione

Premio Camaiore di Letteratura Gialla 2006

De Cataldo e Carofiglio i vincitori delle prime due edizioni


di red.



Il cinema si sposa bene con la letteratura gialla. Le più belle pellicole di tutti i tempi sono tratte dai grandi noir di carta e il cinema saccheggia sempre di più questo genere. Ne è prova anche il film passato ieri in concorso al Festival di Venezia Black dahlia con il quale il maestro Brian De Palma ha voluto portare sullo schermo il capolavoro omonimo di James Ellroy.
E dunque i premi di letteratura gialla sono visti molto da vicino da sceneggiatori, registi e produttori a caccia del nuovo talenti. E' il caso anche del Premio Camaiore di Letteratura Gialla che, nato nel 2003, è oggi alla sua terza edizione. Il premio é riservato
a polizieschi, thriller e noir italiani e la sua formula prevede tre giurie
indipendenti di librai, critici e giornalisti, e prevede che fra i tre finalisti ci sia almeno un'opera prima. Per scegliere il vincitore assoluto, invece, il Comune ha istituito una Giuria Popolare di trenta lettori.
La prima edizione ha visto vincere Giancarlo De Cataldo con “Romanzo Criminale” (Einaudi) in un testa a testa con “Io uccido” di Giorgio Faletti, edito da Baldini e Castoldi.
La seconda edizione è stata vinta da Gianrico Carofiglio con “A occhi chiusi”, la sua seconda opera per Sellerio, prima della consacrazione definitiva e del passaggio a Rizzoli con “Il passato è una terra straniera.”

Una scena di "Romanzo Criminale"


Grande attesa, quindi, per conoscere il nome del vincitore che sarà svelato domani, sabato 2 settembre alle ore 21 al Teatro dell'Olivo di Camaiore nell'ambito della serata finale di questa terza edizione del Premio.
Ecco i nomi dei quattro autori finalisti: Alessandro Perissinotto con "Una piccola storia ignobile" (Rizzoli) - giuria delle librerie, Leonardo Gori con "L'angelo del fango" (Rizzoli) e Gianni Biondillo "Con la morte nel cuore" (Guanda) - giudicati a pari merito dalla giuria dei critici. La giuria tecnica ha indicato quale finalista l’opera "Robinia Blues" di Valter Binaghi - Dario Flaccovio Editore.
Consulente tecnico del Premio è lo scrittore Giampaolo Simi.



(Venerdì 1 Settembre 2006)


Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

lato destro