.


Recensioni Festival Eventi Sipario Home video Ciak si gira Interviste CineGossip Gadget e bazar Archivio
lato sinistro centro

Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Biopic sul "Gangsta" ucciso in una sparatoria

Notorious

Redenzione attraverso la musica


di Mirko Lomuscio


Vita, successi e morte del rapper Notorious B.I.G., al secolo Christopher Wallace, noto personaggio dell’hip hop morto nel 1997, assassinato durante una sparatoria.
Notorious del regista George Tillman jr, segue i passi di Chris (Jamal Woolard), un ragazzo di colore di New York che cerca di farsi strada nel suo quartiere, spacciando droga creandosi un nome di “prestigio” tra la gente del posto. Contemporaneamente alla sua ascesa criminale, cresce, però, anche la sua passione per la musica che lo porterà ad intraprendere una carriera nel settore tanto da fargli incontrare nomi noti come Sean ‘Puffy’ Combs (Derek Luke) e Tupac Shakur (Anthony Mackie).
Ma la lastricata strada della ricchezza e del successo avrà un epilogo tragico per il giovane Notorious. Il film racconta, il più fedelmente possibile, la storia di questo controverso rapper, mostrandone i lati più sensibili.

Notorious è un biopic che possiede tutte le carte in regola del genere con uno script adeguato, personaggi e situazioni in linea con la struttura narrativa.
I difetti risiedono, invece, nell’eccessiva durata e nel tentativo di voler santificare a tutti costi il protagonista. Notevole l’apporto degli attori con in testa il bravo esordiente Woolard nel ruolo del protagonista, intenso e concentrato quanto basta per esternare tutte le sfumature del suo personaggio, sia buone che cattive.
Ultima nota d’interesse il fatto che a suo tempo Notorious aveva attirato l’attenzione addirittura di Sylvester Stallone, il quale avrebbe dovuto dirigere ed interpretare il film. Drammaturgicamente quasi perfetto e per come racconta lo svolgimento dei fatti, il film può essere letto come una parabola sulla redenzione di un uomo che ha dovuto fare i conti con il proprio destino. D’altronde lo ha fatto anche Scorsese col suo Toro scatenato, ma quella era un’altra storia. Ed anche i risultati erano molto diversi.

giudizio: **




(Mercoledì 15 Luglio 2009)


Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

lato destro