.


Recensioni Festival Eventi Sipario Home video Ciak si gira Interviste CineGossip Gadget e bazar Archivio
lato sinistro centro

Home Recensioni      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Azione, muscoli, ironia e cervello…

Mission Impossible - Protocollo Fantasma

Il ritorno in grande stile di Tom Cruise


di Roberto Leggio


Dopo una mirabolante fuga da un carcere di massima sicurezza russo sulle note di Dean Martin (e per le doti comico-tecnologiche di Simon Pegg), l’agente Tom Cruise e la sua squadra “impossibile”, tentano il colpaccio spionistico all’interno del Cremlino. Ma qualcosa va male e la cattedrale di tutti mali (ex Sovietici e non) salta in aria portando aria di “tradimento” e pensionamento anticipato alla Mission Impossible Force. Senza copertura logistica e di intelligence, Tom ed i suoi devono girare il mondo per far valere la loro innocenza e trovare il cattivo di turno, intenzionato a far scoppiare una bomba atomica e innescare una guerra globale.



Al quarto episodio la Missione Impossibile, si ricicla di nuova linfa (tradendo in parte i patemi mirabolanti precedenti), trovando un giusto equilibrio “realistico” tra azione, muscoli, ironia e cervello. Tom Cruise, prima cacciato e poi riassunto dalla produzione (un po’ come Adam “Impossible” Hunt), è ancora capace di tenere le fila di un francise sull’orlo del precipizio, qui più uomo “comune” che superagente segreto, anche se scala da solo il grattacielo più alto del mondo e cada da una trentina di metri senza air bag dentro una macchina. La formula vincente è quella di aver assoldato Brad Bird, regista Pixar (Ratatouille e Gli Incredibili) dando così una ventata “straniante” e volutamente “possibile” (comicità compresa) ad un film che cambia registro e location senza mai perdere il ritmo. Pare un Bond d'altri tempi, con però il nemico più anonimo di sempre e grazie a Dio comprimari tutti gustosamente in parte. Una piacevole sorpresa che conferma che la missione è ancora possibile…

Giudizio **1/2



(Venerdì 27 Gennaio 2012)


Home Recensioni      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

lato destro