.


Recensioni Festival Eventi Sipario Home video Ciak si gira Interviste CineGossip Gadget e bazar Archivio
lato sinistro centro

Home Festival      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Un festival di lotta politica

Bif&st

Retrospettiva dedicata a Carmelo Bene


di Roberto Leggio


Roma - “Nel paese dei Festival il Bifest è quello meno mondano che ci sia. Una manifestazione che cerca di dare una dignità alla cultura. Ecco perchè il nostro festival è Lotta Politica!”. Netta ed efficace la definizione di Nichi Vendola alla presentazione del Bifest (dal 24 al 31 Marzo al teatro Petruzzelli) targato 2012. Un festival di cinema, ma quest'anno anche dedicato alla figura di Carmelo Bene, che giunto alla sua quarta edizione di prefigge di essere un polo di rinascita culturale in questo strano paese dove la Cultura (quella con la C maiuscola) viene bistrattata da tagli e dalla miopia governativa. “Sono contento della possibilità di questa manifestazione” ha continuato Vendola “che ha tenuto duro nonostante la passata classe dirigente abbia cercato in tutti i modi di occultare la cultura, linfa vitale di qualsiasi paese civile. E che resisterà anche all'attuale governo di tecnici che a quanto pare fino ad adesso non si sono espressi in tale proposito”. Vendola parte all'attacco, lanciando strali contro tutti, e le sue parole non fanno sconti. Probabilmente perché, davvero, il Bifest (il Festival di Cinema di Bari) è diventato in pochissimi anni un richiamo importante per il cinema nazionale ed internazionale. “Esprimo la mia sincera gratitudine a Felice Laudadio, che ha creduto in questa sfida, dando una propria personalità ad una manifestazione come questa”. Ma Vendola non è l'unico a esprimere il proprio parere positivo. Anche Ettore Scola, che del festival è presidente, coccola la manifestazione. “Nella fisiognomica dei Festival italiani, che sono tanti e nascono come funghi, questo di Bari ha la sua netta. Il Bifest ha l'anima del posto che lo ospita: il calore, l'ospitalità della Puglia e la sua innegabile voglia di proporsi come nuovo laboratorio culturale. Il Bifest non è solo Olio e Peperoncino, c'è questo fermento che ha una sua individualità!”

Nichi Vendola e Felice Laudadio (Foto Iolanda Frisina)



Ed è proprio su questo piano che il festival quest'anno omaggi Carmelo Bene, nel decennale della sua morte. Una sorta di Festival nel Festival, anche se le celebrazioni del grande attore, regista e drammaturgo italiano (vero pugliese doc) si svolgeranno a più riprese ad Otranto (patria elettiva dei suoi ultimi anni) il 15 Marzo, dove verranno rappresentati alcuni inediti materiali audiovisivi e la celebre Lectura Lectis; poi sei incontri spalmati dal 25 al 30 Marzo (all'interno del Bifest), organizzati dall'Università di Bari per esaminare nel dettaglio tutta la sua opera e a Lecce dal 16 al 30 Giugno in un omaggio predisposto nel Museo della provincia di Lecce. Per quanto riguarda invece il festival di Bari, il pezzo forte sarà la proiezione il 28 Marzo in contemporanea mondiale di Titanic di James Cameron in versione 3D a ricordare i cento anni dal naufragio, ma anche l'anteprima europea del nuovo film di Gianni Amelio Le Premier Homme tratto da Albert Camus forte della Premio della critica al Festival di Toronto. Altre chicche saranno Ciliegine debutto dietro la macchina da presa di Laura Morante, Contraband di John Madden, una commedia con Maggie Smith e Judi Dench e360 di Fernando Mereilles, viaggio avventuroso nella morale del sesso interpretato da Anthony Hopkins e Jude Law. Oltre a cortometraggi, documentari e tantissimo altro. Il Bifest, vuole essere veramente la manifestazione cesura nella riscoperta della cultura come intrattenimento in Italia. Non per nulla l'anno scorso si sono registrate ben 52.000 presenze di pubblico proveniente da tutta Italia. Il che per Bari è una vittoria completa.

Un momento della conferenza stampa



(Mercoledì 1 Febbraio 2012)


Home Festival      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

lato destro