.


Recensioni Festival Eventi Sipario Home video Ciak si gira Interviste CineGossip Gadget e bazar Archivio
lato sinistro centro

Home Festival      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Chiude in grande stile la quinta edizione di "Suona Francese"

Festa in Grotesques al Parco dei Mostri

Un concerto itinerante fra le sculture "terrificanti" il 29 giugno


di Oriana Maerini


Bomarzo (Viterbo). La quinda edizione di Suona francese, la rassegna musicale che ha coinvolto 38 città in oltre cento eventi tra concerti, masterclass, conferenze che ha evidenziato le varie componenti che caratterizzano la produzione musicale moderna e contemporanea in Francia, chiuderà in grande stile con una Festa in Grotesques il 29 giugno alle 1830. Il suggestivo e straordinario Parco dei Mostri di Bomarzo sarà, infatti, l’eccentrico palcoscenico dell’ultimo giornata del festival. Le “terrificanti” sculture e architetture prenderano nuovamente vita attraverso un concerto itinerante dedicato alle Grotesques eseguite dal gruppo di musica antica francese “Les Lunaisiens” e da una esecuzione di opere moderne di Alberto Ginastera curate da Maura Riacci. Il programma “itinerante” delle grottesche è ispirato al filosofo Jean-Jacques Rousseau, ai musicisti Pergolesi e Rameau, artisti che hanno fatto di queste parodie e canzoni le punte di una espressività e ironia tra le più interessanti del 700 Barocco europeo. Una querelle di Burlesque à l’Italienne ma anche alla francese che i “lunatici” Lunaisiens- ci faranno conoscere conducendoci nei misteri di questo affascinante Parco mostruoso. La seconda metà di questa promenade nel Parco prevede un programma, un contributo musicale dedicato ad Alberto Ginastera, un compositore argentino di rilevanza particolarmente rappresentativa nel vasto panorama della tradizione musicale sud americana del ‘900. Il suggestivo e straordinario Parco dei Mostri di Bomarzo ispirò Alberto Ginastera, nell’ambito della significativa sezione musicale dedicata al compositore argentino, verranno presentati alcuni estratti dell’opera lirica “Bomarzo”; suggestioni musicali che possano, almeno in parte, comunicare e soprattutto restituire al pubblico il ricordo dell’affascinante connubio tra la musica e la straordinarietà di questa struttura ambientale.


Il Programma:
Alberto Ginastera
Damiana Mizzi, soprano
Maura Riacci, contralto
Vincenzo di Castel Malgolo, tenore
Alfonso Antoniozzi, baritono e narratore
Mirco Roverelli, maestro concertatore al pianoforte
PROGRAMMA
Les Grotesques - chansons, romances, vaudevilles, Légèreté Italienne alla Francese…
Céline Laly, soprano
Jean-François Novelli, tenore
Arnaud Marzorati, basso
Bérengère Maillard, violino
Anne Françoise Rostaing, arpa
Massimo Moscardo, liuto e chitarra


Fondation Royaumont www.royaumont.com / Comune di Viterbo www.comune.viterbo.it / Touring Club Italiano www.touringclub.it

Suona francese è organizzato dall’Institut français Italia. Il programma artistico è costruito in stretta collaborazione con l’Institut français, con il sostegno della Fondazione Nuovi Mecenati – Fondazione franco-italiana per la creazione contemporanea e della Sacem (Société des Auteurs, Compositeurs et Editeurs de Musique) e del MIUR AFAM (Ministero dell'Istruzione dell'Università e della ricerca - Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica).



(Martedì 26 Giugno 2012)


Home Festival      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

lato destro