.


Recensioni Festival Eventi Sipario Home video Ciak si gira Interviste CineGossip Gadget e bazar Archivio
lato sinistro centro

Home Recensioni      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Secondo capitolo della saga scritta da Suzanne Collins

Hunger games - La ragazza di fuoco

Melassa e ribellione per un prodotto confezionato ad hoc per gli adolescenti


di Oriana Maerini


Mettetevi comodi: avete 146 minuti per assistere alla 75ma edizione degli Hunger Games, la terza Edizione della Memoria, secondo capitolo della saga cinematografica scaturita dal best seller di Suzanne Collins ( il libri sono tre ma i film saranno quattro). Hunger Games, La ragazza di fuoco riprende da dove era finito il primo e ci presenta la vita dei vincitori Katniss Everdeen e Peeta Mellark alle prese con i loro incubi ed i loro dubbi sentimentali. I due, diventati ornai delle icone viventi, sono sorvegliati speciali dal "grande fratello" di Panem ovvero il Presidente Snow che, volendo distrarre i distretti dalla rivolta, impone loro di esaltare la loro storia d'amore durante il giro dei distretti, il cosiddetto "Tour di Victor". Ma i ragazzi "intercettano" la situazione sociale dai finistrini del lussuoso treno che attraversa il paese e famigliarizzano con gli insorti. Per eliminarli il Presidende cambia le regole del gioco: ci saranno nuovi tributi ma a gareggiare per la vita o la morte saranno tutti i tribuni vincitori delle precedenti edizioni.



Se il primo capitolo poteva essere affascinante in termini visivi e narrativi, sopprattutto per la parte adrenalinica dei giochi, questa seconda puntata sa molto di dejÓ vu. I giochi cambiamo solo "location" perchŔ i tributi si affrontano non pi¨ nei boschi ma nella foresta pluviale ma per il resto Ŕ tutto giÓ visto e scontato, a parte la virata finale che prelude al terzo film. La prima parte, invece, Ŕ intrisa di mellassa romantica costruita ad hoc per occhi adolescenziali dove il povero Peeta vive un amore non corrisposto da Katniss (che lo considera solo un amico) e deve fingere una felicitÓ estrema davanti al mondo con tanto annuncio di nozze e di bebŔ in diretta. Il regista Francis Lawrence (non Ŕ parente di Jennifer) punta molto sulla storia d'amore in divenire fra due protagonisti usando molti primi piani di Katniss quando quest'ultima assiste alle gesta avventure di Peeta per significare il cambiamento di rotta del suo cuore grazie alla complicitÓ dei giochi. Nulla da dire sulla regia e sulla direzione degli attori che vede una Jennifer Lawrence ancora pi¨ brava e sicura di sÚ dopo l'Oscar come Miglior Attrice per la sua interpretazione della vedova Tiffany Maxwell ne Il Lato Positivo -Silver Linings Playbook, di David O. Russell. Katniss Everdeen cambia chioma (in questo secondo capitolo ha i capelli corvini) e diventa ancora pi¨ coraggiosa e ribelle e sulle sue spalle gioca tutta la riuscita del film che ipnotizza migliaia di adolescenti. Un'eroina moderna che deve scegliere fra due amori mentra fa la guerra per difendere la sua patria. Ma pi¨ che la rivoluzione dei 12 distretti il pubblico che ama questo genere di film si domanderÓ alla fine: lascierÓ Gale, il ragazzo che ama perdutamente e si innamorerÓ finalmente di Peeta? Il cast che gira intorno alla ragazza Ŕ notevole ed anche personaggi minori come il trainer Haymitch Abernathy (un bravissimo Woody Harrelson) o lo stilista Cinna (Lenny Kravitz) sono ben caratterizzati. Insomma il Il film Ŕ ben costruito e molto fedele al romanzo ma per chi non ama il genere pu˛ scatenare qualche sbadiglio. Da vedere per chi Ŕ in procinto di sposarsi per copiare il meraviglioso abito da sposa di Katniss, senza, per˛, fargli prendere fuoco!

giudizio: **



(Giovedý 28 Novembre 2013)


Home Recensioni      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

lato destro