.


Recensioni Festival Eventi Sipario Home video Ciak si gira Interviste CineGossip Gadget e bazar Archivio
lato sinistro centro

Home Recensioni      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


I crimini non confessati dell'animo umano

In Fondo al Bosco

Piccolo grande thriller noir d'atmosfera


di Roberto Leggio


Nel bosco oscuro e spaventoso scompare un bambino. E' la notte dei diavoli Krampus (5 Dicembre in Val di Fassa dove per leggenda gli abitanti si “trasformano” in demoni, bevendo, cantando nell'attesa di San Nicolò). Tommy sparisce dalla faccia della terra e ne viene accusato il padre Manuel con un passato da alcoolista. Cinque anni più tardi il bambino è ritrovato. Ma qualcosa non pende dalla parte giusta: non ha ricordi, è rissoso e violento. Il padre lo “ama” da subito, la madre lo accoglie ma poi è assalita dai dubbi. Il nonno pensa che “il diavolo” sia tornato sulla terra. Il mistero è legato a quella notte di anni prima. E' saperlo non è così “incoraggiante”.


Ambientato nel freddo delle Dolomiti, con alle spalle leggende legate ai miti celti e pagani, il film d'esordio di Stefano Lodovichi è una meravigliosa sorpresa per un film di genere. Thriller noir d'atmosfera con venature horror (con le dovute riserve) e dramma dei sentimenti; In Fondo al Bosco si rifà a cronache recenti e scava nel buio dell'animo umano, traghettando lo spettatore verso verità inenarrabili. Echi di crimini montani legati alla fredda “solitudine” di una famiglia disfunzionale, Lodovichi scoperchia il male di vivere nel gelo delle coscienze di personaggi sospesi in una propria verità. Il mistero di essa è un macigno pesantissimo da digerire e coglie il soprannaturale di certe tradizioni per codificare peccati di “provincia”, da sempre veicolo di violenze, segreti e deflagrazioni interpersonali. Recitato con partecipazione da Filippo Nigro e Camilla Filippi, con le dovute riserve In Fondo al Bosco si rivela un piccolo grande film diretto da un regista da tenere d'occhio.

Giudizio ***


Clicca "MI PIACE" su Facebook
Se ti è piacuto l'articolo, fallo sapere all'autore: clicca "Mi PIACE" e aggiungi i tuoi commenti sulla pagina Facebook di Cinebazar.

Vai alla pagina di Cinebazar su Facebook



(Venerdì 20 Novembre 2015)


Home Recensioni      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

lato destro