.


Film in uscita Recensioni Festival Eventi Sipario Home video Ciak si gira Interviste CineGossip Gadget e bazar Archivio
lato sinistro centro

Home Eventi      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


L'attore premio Oscar stava girando un documentario a Kiev

Sean Penn scappa come un profugo dall'Ucraina

Cerca la salvezza insieme alla sua troupe in Polonia


di red.


Questa volta non era un film. Da fonte Ansa, apprendiamo l'avventura sul set in Ucraina dell'attore Sean Penn costretto a fuggire verso la Polonia con tutta la sua troupe mentre era intento a documentare dal “vivo” la guerra scatenata da Putin. Giunto a Kiev pochi giorni prima dell’invasione russa ha dovuto abbandonare il paese a piedi per l’intensificarsi del conflitto. Per mostrare la tragicità del momento, Penn ha postato una foto che lo ritrae mentre trascina un trolley con uno zaino in spalla sul ciglio di una strada intasata di auto di gente in fuga verso il confine polacco. L’attore afferma di aver camminato per chilometri con i suoi colleghi della troupe verso il confine dopo aver abbandonato la macchina lungo la strada. “Quasi tutte le auto hanno a bordo donne e bambini, senza segni di bagaglio, e quell’auto è il loro unico bene di valore” Chissà quante volte l'attore premio Oscar per Milk avrà vissuto le stesse scene nei film di guerra ma ora non si tratta di un ciak ma, purtroppo, di vita vera. In ogni caso il coraggioso Sean, che stava immortalando, con un documentario da lui prodotto, l'invasione russa per risvegliare le nostre coscienze, se l'è cavata bene arrivando sano e salvo in Polonia.

Sean Penn sulla strada verso il confine polacco



(Mercoledì 2 Marzo 2022)


Home Eventi      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

lato destro