.


Film in uscita Recensioni Festival Eventi Sipario Home video Ciak si gira Interviste CineGossip Gadget e bazar Archivio
lato sinistro centro

Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


A Roma il 17 per presentare Basic Instinct 2

Aspettando la Stone...

Più sexy provocante e assassina


di Elena Scerni


Roma. La notizia è ormai ufficiale: la mitica Sharon sarà nella città eterna il 17 marzo per presentare il suo ultimo film Basic Instinct 2 che uscirà nelle sale italiane il 31 marzo.

C'è tutto un popolo di spettatori e fan che aspetta di vederla o solo di intravederla mentre, blindatissima, si recherà all'incontro con la stampa.

Lei, l'insuperabile e la divina Stone, che, a 46 anni e dopo aver superato un aneurisma cerebrale che aveva fatto temere per la sua vita, riapparirà sul grande schermo nella versione sexy e noir che l'ha resa celebre.

Poi aspettiamo tutti con ansia il secondo capitolo di Basic Instinct che si preannuncia più accattivante del primo.

A 14 anni dal film campione d'incassi che fece dell'attrice il più rovente e temibile oggetto di desideri.

Lo sceneggiatore Esztheras riprende la storia da dove l'aveva lasciata e Basic Instinct 2 - Risk addiction continua a raccontare le peripezie della scrittrice Catherine Tramell (Sharon Stone).

Lei si trova ancora una volta nei guai con la giustizia, questa volta a Londra. Scotland Yard assegna il suo caso allo psicologo criminale Andrew Glass, con il compito di valutarla. Andrew potrebbe essere finalmente l'uomo giusto. Però anche lui, come Nick Curran, viene coinvolto dalla donna in un rischioso gioco di seduzione...


Dopo il rifiuto di Michael Douglas di recitare nel sequel e una attenta ricerca dell'attore giusto, la scelta della produzione è caduta sull'inglese David Morrissey da noi quasi sconosciuto
che ha interpretato film come "La ragazza con l'orecchino di perla" e "Il mandolino del capitano Corelli".

La Stone ha accettato senza indugi ma pretendendo delle condizioni capestro:

- 12 milioni di dollari di compenso
- carta bianca per lo script e la scelta del partner
- uso di 50 controfigure (una per ogni parte del suo corpo).

E' stata lei a pretendere che le tendenze erotiche del suo personaggio in questo sequel siano ancora più sbilanciate spingendo sul pedale dell'omosessualità.

Anche in questo capitolo non mancherà, naturalmente il famoso punteruolo di ghiaccio, arma decisamente fallica che ha fatto impazzire milioni di spettatori.

La locandina del primo film: Basic Instinct




la locandina del nuovo film





YANG
Sharon Stone
Chi non vorrebbe lavarle i capelli?



(Venerdì 10 Marzo 2006)


Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

lato destro