.


Film in uscita Recensioni Festival Eventi Sipario Home video Ciak si gira Interviste CineGossip Gadget e bazar Archivio
lato sinistro centro

Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Mostra fotografica di Marzio Marzot per l’ASEM

“Figli del Mondo”

A Roma fino al 21 marzo


di red.



Dal 14 al 21 marzo 2006, alla Galleria Acta International, in Via Panisperna, 83 – 00184 Roma (orario, tutti i giorni dalle 16,30 alle
20.00), si terrà una mostra di fotografie realizzate da Marzio Marzot
per l’ASEM (Associazione per i bambini del Mozambico).

Scheda Mostra

Venticinque immagini che sintetizzano la drammatica situazione in cui
vivono migliaia di bambini vittime della guerra e della povertà in
Mozambico.
Nel 1991, Barbara Hofmann fonda l’ASEM, e offrendo cibo, scuola e
affetto, riesce ad aiutare più di 7.000 bambini, oltre a reintegrarne
700 nella società.
L’ASEM organizza questa mostra per far conoscere le sue attività.
Marzio Marzot a più riprese si è recato in Mozambico, e ne ha
riportato una serie d’immagini che esprimono tenerezza, rispetto e
speranza. Pedro, Alina, Felix, Zuzanga… dietro ad ogni nome una storia
terribile; davanti, il futuro di ragazze e ragazzi liberi di
costruirsi una vita dignitosa, grazie all’Asem e alle centinaia di
madrine e padrini. Le immagini sono accompagnate da imprevedibili
poesie scritte dai bambini. A proposito di una di queste, qualcuno ha
detto: “è il filtro di un animo cosciente della sofferenza e
dell'amore estremi che lo circondano.”


Scheda Marzio Marzot

Marzio Marzot da vent’anni lavora principalmente per la FAO e per
altre organizzazioni di cooperazione, realizzando in tutto il mondo
servizi fotografici, corsi di formazione, programmi video e CD-Rom, di
cui cura anche l'aspetto sonoro e musicale.
Sull'Africa ha pubblicato vari servizi nelle principali riviste
italiane, oltre a mostre, video e libri: Capo Verde: una storia lunga
dieci isole; I figli del mondo; Giocattoli di là dal mare (per
Unicef); La Cina è un aquilone; The Future is an Ancient Lake (per
FAO). In Italia si è occupato di fotografia antropologica, di
fotografia sociale e oggi soprattutto di intercultura.




(Lunedì 13 Marzo 2006)


Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

lato destro