.


Film in uscita Recensioni Festival Eventi Sipario Home video Ciak si gira Interviste CineGossip Gadget e bazar Archivio
lato sinistro centro

Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Al via la kermesse maremmana

Clorofilla film festival

Il festival che mostra la nuova "linfa" del cinema italiano


di red.


Grosseto. Al via, ieri, e fino al 18 agosto il Clorofilla film Festival nell'ambito di Festambiente. Film, corti, monologhi teatrali ed una vetrina per gli altri festival.
Dopo il successo delle serate al Cassero Senese di Grosseto ed al Parco di Pietra di Roselle, il festival che promuove la nuova “linfa” del cinema italiano si sposta laddove è cresciuto, a Festambiente, nel Parco della Maremma.
Medesimo cliché per questo festival senza effetti speciali e a misura d’uomo, calato in un contesto naturale tra il verde e le suggestioni di un paesaggio ancora incontaminato. Tanti film, ma anche corti, documentari, monologhi teatrali da FestambienteSud ed uno spazio dedicato alle informazioni su oltre cento festival di cinema.
Tra i lunghi in concorso “Shooting Silvio” di Berardo Carboni (13 agosto) sulle nevrosi di un giovane che vuole uccidere Berlusconi, “Il rabdomante” di Fabrizio Cattani (12 agosto) che tratta il tema scottante dell’acqua nel Sud Italia, “Rossomalpelo” di Pasquale Scimeca (11 agosto), ispirato alla novella di Verga e legato ad un progetto di cooperazione internazionale in Bolivia. Tra i corti alla clorofilla previsti per Ferragosto si segnalano: “Due bravi ragazzi” di Tony Palazzo, “Lacreme napulitane” di Francesco Satta, “La cena di Emmaus” di José Corvaglia, “No smoking company” di Edo Tagliavini e “Carpa diem” di Sergio Cannella.

Nella sezione “Docu-doc: documenti di un’Italia che cambia” vengono proiettati alcuni lavori che offrono una fotografia del nostro Paese: “Le ferie di Licu” di Vittorio Moroni (16 agosto), “Checosamanca” di autori vari (10 agosto), “L’orchestra di Piazza Vittorio” di Agostino Ferrente (18 agosto), “99 Amaranto” di Federico Micali (14 agosto).
Ma il Clorofilla film festival è anche “Tramonti nell’uliveto”, uno spazio tra ulivi secolari utilizzato senza allestimenti scenici dove saranno presentati alcuni monologhi presentati a FestambienteSud come il bel lavoro della compagnia Edgarluve dal titolo “Ultra” (14 agosto) e gli spettacoli “Anagrafe Lovecchio” di e con Alessandro Langiu (15 agosto) e “Il fiume rubato” di Alessandro Hellman (17 agosto) con Andrea Pierdicca che trattano tematiche ambientali di stretta attualità.
La sera del 18 agosto premiazioni delle categorie in concorso (miglior film, corto, attore e attrice) con Johnny Palomba, il critico cinematografico che si esprime in romanesco, autore delle “Recinzioni” per Fandango, che consegnerà un premio speciale. Gli altri premi dedicati a “Paolo Cimoni”, un volontario di Legambiente prematuramente scomparso, andranno a miglior film, corto, attore e attrice e consisteranno in 500 euro per ognuna delle categorie in concorso da devolvere ad associazioni no profit ed in una scultura realizzata artigianalmente da Tony Spizzirri.



http://www.festambiente.it oppure può essere richiesto alla mail: cinema@festambiente.it

Per informazioni: tel. 0564-48771



Una scena de "Shooting Silvio"

Dal 19 al 22 luglio:anticipazioni della kermesse maremmana
Clorofilla film festival
Al Cassero Senese di Grosseto


Festa per presentare un film forse più duro de "Il Caimano"
Shooting Silvio
A Napoli il 5 aprile


Menzione speciale ai "Nastri d'argento"
Sotto le foglie
Un corto di Stefano Chiodini


Il Bando di Concorso scade il 15 maggio
Clorofilla Film Festival
Festival di Corti nel Parco della Maremma


Dal 5 al 15 agosto nel Parco della Maremma toscana
Clorofilla Film Festival
Film e documentari che parlano di natura


Un festival al verde...
Clorofilla film festival
Per gli autori ambientalisti



(Venerdì 10 Agosto 2007)


Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

lato destro