.


Film in uscita Recensioni Festival Eventi Sipario Home video Ciak si gira Interviste CineGossip Gadget e bazar Archivio
lato sinistro centro

Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Deludente il terzo capitolo della saga di Asterix

Asterix alle olimpiadi

Nel cast anche Delon e volti famosi dello sport


di Claudio Montatori


"Ave me!", è l’auto-saluto che Giulio Cesare - Alain Delon ripete anche davanti a uno specchio, mettendo in risalto l’alta considerazione di sé propria tanto dell’attore che del personaggio che interpreta.
È una delle curiosità di “Asterix alle Olimpiadi”, il film a più alto costo di produzione del cinema francese, dei registi Frèdèric Forestier e Thomas Langmann. Seguono le apparizioni insolite di grandi nomi del mondo dello sport: la prestazione di Michael Schumacher alla guida di una biga tutta rossa, coadiuvato ai box da Jean Todt; Zinedine Zidane che palleggia col campione del cesto Tony Parker. Infine due "Iene" nostrane Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu utilizzate per interpretare due giudici di gara corrompibili.
Asterix (Clovis Cornillac) e Obelix (Gerard Depardieu guidano la squadra dei Galli che si trasferisce in Grecia per partecipare alle Olimpiadi a cui presenzierà nientemeno che Giulio Cesare. Dovranno vedersela con l’odioso Brutus (Benoit Poelvoorde) che gareggia senza esclusione di scorrettezze, e tenta maldestramente di uccidere Cesare. In palio c’è la mano della principessa greca Irina (Vanessa Hessler), promessa sposa dello stesso Brutus.


A parte le curiosità citate, “Asterix alle Olimpiadi” non offre altre sorprese; è un film che scorre su binari collaudati, mirando al pubblico del deja vu, facendo vasto uso degli effetti speciali.
"Asterix alle Olimpiadi – spiega il regista Langmann – è l’avventura di Asterix più spettacolare e quindi più cinematografica. Offre la possibilità di impegnare attori di nazionalità diverse facilitando la ricerca di partner stranieri". Gli omaggi a film famosi come “Ben Hur” e “Spartacus” sono evidenti e un po’ scontate ma efficaci. Da consigliare a chi non ha bisogno di essere sorpreso.


giudizio: *

L'attore francese oggi a Roma per "Asterix alle Olimpiadi"
Gérad Depardieu
La terza puntata della saga che lo vede nei panni di Obelix

Uno splendido Giulio Cesare
Alain Delon
Nel film "Asterix alle olimpiadi"

La principessa in "Asterix alle olimpiadi"
Vanessa Hessler
Un'altra modella prestata al cinema



(Martedì 5 Febbraio 2008)


Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

lato destro