.


Film in uscita Recensioni Festival Eventi Sipario Home video Ciak si gira Interviste CineGossip Gadget e bazar Archivio
lato sinistro centro

Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Tratto dal racconto "The Golden Man" di Philip K. Dick

Next

Paranormale, romanticismo ed action per un film di puro intrattenimento


di Oriana Maerini


Il regista Lee Tamahori (007 - La morte può attendere, XXX – The Next Level) ora porta sul grande schermo la trasposizione cinematografica di un racconto breve (“The golden Man”, conosciuto in Italia con il titolo di “Non saremo noi” ) del grande scrittore di fantascienza Philip K. Dick; autore più volte preso in prestito dal cinema. Ricordiamo, fra gli altri, i seguenti film: Blade Runner, Atto di forza, Paycheck e Minority Report. Next narra la vicenda di Cris Johnson, (Nicolas Cage) un uomo che possiede lo straordinario potere di vedere, anche se solo pochi minuti prima, cosa accadrà nel futuro. Per vivere tranquillo Cris commuffa questa sua facoltà con i trucchetti da illusionista e si guadagna da vivere nei locali notturni di Las Vegas. Ma la sua vita cambia quando Callie Ferris (Julianne Moore), un agente dell'FBI, cerca di convincerlo a collaborare per sventare un pericoloso attacco terroristico organizzato da un gruppo terroristico che minaccia di usare armi di distruzione di massa. Più che di fantascienza qui si parla di paranormale e la pellicola non ci mostra, quindi, aggeggi elettronici o sfondi futuristici.
Precognizione, romanticismo (Cris si innamora della donna che vede regolarmente nel suo futuro, la bellissima Jessica Biel, e cerca di salvarla) e azione fanno di questa pellicola un buon prodotto di intrattenimento, almeno nella prima parte.



Nicolas Cage, che è anche produttore del film, ce la mette tutta per rendere la vicenda verosimile (è stata sua l’idea di fare di Cris un mago) e dona il meglio di se stesso nell'interpretazione di un uomo che sopporata il peso di un dono che gli complica la vita ma, via via che procede, il film diventa sempre più banale ed infarcito di solite scene da action movie hollywoodiano.
Lo spettatore, però, non ha il tempo di annoiarsi perchè la narrazione è fluida e la spettacolarizzazione (le scene in cui Cris si vede sdoppiato nel futuro) efficace. Senza grandi effetti speciali, ma con un cast stellare ed una regia armoniosa Lee Tamahori dà vita ad una pellicola di grande fruizione che collega azione, amore e fascino del paranormale. Un film oneste che merita il costo del biglietto, a meno che non si entri in sala con l'aspettativa di vedere un capolavoro alla Blade Runner!.

giudizio: * *

La donna del futuro in "Next"
Jessica Biel
Per salvarla Nicolas Cage cambia gli eventi...


Torna al cinema con "Next"
Peter Falk
Un cammeo accanto a Nicolas Cage



(Venerdì 4 Aprile 2008)


Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

lato destro