.


Film in uscita Recensioni Festival Eventi Sipario Home video Ciak si gira Interviste CineGossip Gadget e bazar Archivio
lato sinistro centro

Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Seltzer e Friedberg tornano con un film demenziale

3ciento – Chi l'ha duro... la vince

Usando parodie e film recenti e serie tv made in USA


di Mirko Lomuscio


Dalle menti che hanno creato Scary movie ecco in arrivo sui nostri schermi un'altra commedia demenziale: 3ciento-Chi l’ha duro la vince! L’accoppiata Seltzer e Friedberg dopo averci bombardati di demente ironia con pellicole quali Hot movie-Un film con il lubrificante ed Epic movie, tornano a giocare la carta del demenziale poco ragionato.
Qui ad essere parodizzato è soprattutto l’universo fumettistico del lungometraggio 300 di Zack Snyder, e a farne da protagonisti sono un gruppo di spartani poco virili ma molto muscolosi guidati dal valoroso re Leonida (Sean Maguire), uomo di gloria con moglie focosa al seguito, la regina Margo (Carmen Electra).
La trama narra la vicenda di un gruppo di valorosi spartani che, dopo essere stati sfidati dal grasso Serse (Ken Davitan), si scontrerà senza paura contro dei nemici pericolosi e mortali. La pellicola è, ovviamente, un mix di gag demenziali che prendono in giro noti personaggi dello star system hollywoodiano (Tom Cruise, Lindsay Lohan, Paris Hilton, ecc.).


Il risultato che è emerge è sconfortante. Nonostante il contenuto parodistico e la sequela di battute che sembrano più una tortura che un piacere, 3ciento-Chi l’ha duro…la vince! non riesce a divertire e, a stento, riesce a strappare qualche sorriso allo spettatore nostrano.
Forse negli Stati Seltzer e Friedberg avranno avuto più successo visto che, nonostante i pessimi risultati artistici dei loro precedenti film, hanno messo in piedi una pellicola usando tutte le armi della satira che attinge ai programmi televisivi come American idol e Deal or no deal, con tanto di imitatori e sosia dei conduttori che tanto fanno successo in terra americana.
Purtroppo i due registi, autori anche dello script (?), la tirano tanto per le lunghe e diluiscono il più possibile gag comiche che poco fanno ridere già al primo impatto (il calcio di Leonida al messaggero persiano), un difetto che già in "Hot movie-Un film con il lubrificante" si era fatto ben vedere. Ridicoli e, a tratti imbarazzanti, risultano essere anche i riferimenti a film recenti: Spider-man 3 o i due Stallone di Rocky Balboa e John Rambo. Gli attori sembrano anche divertirsi (ma poteva essere altrimenti?), con in testa lo sconosciuto Maguire ed Electra (Scary movie) ormai consolidata reginetta del genere demenziale, ma i risultati hanno poco da divertire.
Citiamo, infine, anche un cammeo di Kevin Sorbo, una volta protagonista della serie tv Hercules, qui citato in una sua frase urlata a squarciagola.

giudizio: *



(Giovedì 24 Aprile 2008)


Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

lato destro