.


Film in uscita Recensioni Festival Eventi Sipario Home video Ciak si gira Interviste CineGossip Gadget e bazar Archivio
lato sinistro centro

Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Pino Insegno lancia un genere:il demenziale parodistico italiano

Ti stramo - Ho voglia di un'ultima notte da manuale prima di tre baci sopra il cielo

Operazione nuova, brillante e curiosa


di Mirko Lomuscio


Operazione bizzarra, quanto curiosa, Ti stramo-Ho voglia di un’ultima notte da manuale prima di tre baci sopra il cielo è un esperimento tutto italiana che si prende la libertà di parodiare i teen movie italiani, soprattutto quelli con protagonista l’idolo delle ragazze:Riccardo Scamarcio.
Infatti il protagonista del film di Pino Insegno (L’assassino è quello con le scarpe gialle) e Gianluca Sodaro (sceneggiatore di Tano da morire) è un ragazzo spericolato di nome "Stramarcio", detto Stram (Marco Rulli), che passa le sue giornate insieme ai suoi amici tra corse in moto e atti vandalici.
Durante una festa conosce Bambi (Carlotta Tesconi), una ragazza bellissima di cui si innamora ma svelarsi il loro amore a vicenda sarà dura, e questo fino all’ultima gag.
Tre metri sopra il cielo, Ho voglia di te, Manuale d’amore 2, Come tu mi vuoi; questi ed altri film ancora vengono parodiati in quest’opera che spinge il cinema italiano in un genere che da molto tempo non viene trattato:il demenziale parodistico.



L’opera in questione non sarà certo un capolavoro, ma in fin dei conti i risultati sono accettabili e il divertimento è garantito per chi è estimatore del genere.
Complice forse l’esperienza comica di Insegno dovuta ai suoi trascorsi televisivi per "La premiata ditta", Ti stramo-Ho voglia di una notte da manuale prima di tre baci sopra il cielo è pervaso dal giusto alone di ilarità di cui un prodotto del genere ha bisogno.
I registi hanno l’accortezza di ispirarsi al cinema dei ZAZ (Zucker Abrahams, Zucker) per rifare le gag dei celebri Scamarcio movies, invece di trarre spunto dai volgari prodotti recenti, da Scary movie ai vari Hot movie-Un film col lubrificante e Disaster movie, e tale scelta sa essere vincente.
Notevoli gli attori protagonisti, Rulli in testa, che sanno prendersi e prendere in giro scimmiottando espressioni e modi di dire dei vari film presi di mira qua. Inoltre una galleria di personaggi noti si ritagliano ruoli cammeo, tutti insieme appassionatamente a giocare:da Giampiero Ingrassia a Corinne Clery, da Patrizia Pellegrino ad Insegno stesso per poi finire con Raoul Bova pseudo Dr. House che si autoparodizza prendendo in giro Scusa, se ti chiamo amore da lui stesso interpretato.
Ma le citazioni non sono solo per i film italiani, i registi lasciano qualcosa anche per opere internazionali come Million dollar baby e lo stesso Top secret! del trio Zucker Abrahams Zucker, forse vero caposaldo e picco più alto del cinema demenziale internazionale.
E ciò fa si che si possa accettare Ti stramo-Ho voglia di un’ultima notte da manuale prima di tre baci sopra il cielo per quello che è, ma anche molto di più, sperando che ci sia l’inizio per un nuovo genere nel nostro paese.
Sempre che il pubblico accorra in massa a vedere questo film.

giudizio: * *

Debutta alla regia con il primo "Scary movie" italiano
Pino Insegno
Incontrato durante la festa dedicata al film



(Venerdì 28 Novembre 2008)


Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

lato destro