.


Film in uscita Recensioni Festival Eventi Sipario Home video Ciak si gira Interviste CineGossip Gadget e bazar Archivio
lato sinistro centro

Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Per la prima in volta in DVD il film scritto da Karol Wojtyla

La bottega dell'orefice

DVD distribuito dalla 01 distribuzion


di Oriana Maerini


Regia: Michael Anderson
cast: Burt Lancaster, Andrea Occhipinti, Olivia Hussey, Ben Cross, Jo Champa, Daniel Olbrychski.
anno: 1987
produzione: Italia
distribuzione: 01 distribution
durata: 88 minuti
Formato video: 1,33:1
Area: 2
Audio Italiano - Dolby Digital 2.0
Sottotitoli: Italiano per non udenti
Tipo di DvD: DVD 5




Trama:
Quattro giovani polacchi, dopo un lungo periodo di fidanzamento, si sposano alla vigilia dell'invasione nazista. La vita delle due coppie è segnata dalle vicende belliche, ma poi i quattro emigrano in Canada. Anche qui ci sono problemi da superare, ma infine le famiglie si assestano; e i figli penseranno a continuare la tradizione.


Recensione:

Dopo 33 anni dalla realizzazione esce, finalmente, in DVD La bottega dell'orefice il film tratto da un soggetto scritto per il teatro da Karol Wojtyla nel 1960, quand'era vescovo a Cracovia e pubblicato per la prima volta dal mensile polacco “Znak”. La pellicola diretta da Michael Anderson è semplice, gradevole e ben interpreta da un cast notevole fra cui spicca la figura di Burt Lancaster nel ruolo, quasi soprannaturale, del saggio orefice. La sceneggiatura, firmata da Mario di Nardo non tradisce le parole del futuro pontefice riferite all'opera teatrale: "E' una meditazione sul sacramento del matrimonio”. Attraverso l'analisi di tre matrimoni (le due coppie che vivono durante il conflitto bellico e la coppia formata dai loro figli) il film analizza le difficoltà e il valore del matrimonio inteso come unione eterna e indissolubile, che deve vincere la fragilità dei sentimenti umani. Quasi un trattato sul matrimonio inteso come vocazione. "L’amore determina il futuro". In questa chiosa, pronunciata da uno dei personaggi, è racchiusa la morale del film vista come la vittoria dei due giovani Monica e Cristoforo a vincere le incertezze, causate dalle diverse eredità spirituali dei loro genitori, che minano la loro storia d'amore. Fra gli attori citiamo il nostro Andrea Occhipinti e soprattutto la brava Olivia Hussey, nel ruolo della caparbia Teresa. L'attrice fu scelta anche da Zeffirelli per interprere Maria nel Gesù di Nazareth.



(Mercoledì 12 Maggio 2010)


Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

lato destro