.


Film in uscita Recensioni Festival Eventi Sipario Home video Ciak si gira Interviste CineGossip Gadget e bazar Archivio
lato sinistro centro

Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Commedia gradevole su una famiglia con molti segreti

City Island

Protagonista Andy Garcia


di Antonella Murolo


Ogni città nasconde i suoi segreti… e le cose non cambiano se parliamo di City Island, piccolo villaggio di pescatori stranamente idilliaco, situato nel Bronx. “Scrivendo City Island mi sono impegnato ad esplorare il mistero che mantiene in vita una famiglia; ad indagare su come il nostro passato, spesso doloroso, non smetta mai di entrare nelle nostre vite presenti e future; e come, se sei sufficientemente aperto alla vita, non è mai troppo tardi per cambiare e scoprire chi sei veramente.” Così presenta la sua nuova pellicola lo sceneggiatore e regista Raymond De Felita (Ricomincio da me). Soggetto unico di questa indagine è la famiglia Rizzo che, proprio come chiunque, nasconde dietro un’apparente normalità una marea di piccoli e grandi segreti. Vince Rizzo (Andy Garcia) è una guardia carceraria che, nel tempo libero serale, frequenta un corso di recitazione per cercare di realizzare il suo sogno giovanile. Peccato che abbia paura di svelarlo a sua moglie Joyce (Julianna Margulies) che attribuisce le sue continue assenze a una relazione clandestina. I segreti continuano anche tra i loro figli, perché Vivian, che tutti considerano una impegnata studentessa del college, è in realtà impegnata come spogliarellista in un locale notturno e Vinnie Jr nasconde a tutti le sue tendenze sessuali feticiste. Quando un giorno Vince sul lavoro si imbatte in un nome familiare capisce subito che si tratta di suo figlio Tony (Steven Strait), abbandonato vent’anni prima, e decide di portarlo a casa con sé, gli equilibri inevitabilmente cominciano a cedere.



Visualmente il regista utilizza il vizio del fumo come filo conduttore di tutti i segreti della famiglia Rizzo: tutti in famiglia fumano segretamente, nascondendosi in bagno o in veranda per mantenere davanti agli altri un’immagine perfetta e incorruttibile. Ed invece tutti hanno degli scheletri negli armadi e tirarli fuori è sempre rischioso e complesso. In “City Island” tutti vogliono tenere a tutti i costi serrate queste ante ma saranno spinti dagli eventi della vita ad affrontare le proprie paure. Ma prima di raggiungere questa consapevolezza passeranno tutti attraverso una serie di ambigui e bizzarri avvenimenti, a metà strada tra la normalità e il surreale, che scatenano risate e creano suspance per tutta la narrazione. Mentre le verità nascoste della famiglia portano a un finale commovente ma tenero, forse scontato, ma necessario a ristabilire il fondamentale equilibrio della pellicola. Un mix davvero piacevole ottenuto anche grazie alle originali interpretazioni comiche di Andy Garcia e di Julianna Margulies, così come alle ottime prove di Emily Mortimer e Alan Arkin, personaggi secondari ma fondamentali per la risoluzione dell’intreccio.

giudizio: **



(Sabato 26 Giugno 2010)


Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

lato destro