.


Film in uscita Recensioni Festival Eventi Sipario Home video Ciak si gira Interviste CineGossip Gadget e bazar Archivio
lato sinistro centro

Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Grottesco action movie firmato dal regista di Clercks

Poliziotti fuori

Funziona bene la coppia Bruce Willis -Tracy Morgan


di Antonella Murolo


“Pensavo che si trattasse solo di vedere te e i tuoi amici scorrazzare in giro con una cinepresa a discutere sul fatto di non riuscire a trovare una ragazza per andarci a letto, ma invece il film ha una trama e delle pistole, e poi c’è… Bruce Willis!”. Kevin Smith, regista del nuovo “Poliziotti fuori”, immagina quale sarebbe stata la reazione di suo padre se avesse potuto vedere il suo ultimo lavoro cinematografico. E dobbiamo ammettere che non è molto diversa da quella di un qualsiasi spettatore che collega immediatamente il regista divenuto celebre con “Clerks” alle assurde esperienze di Jay e Silent Bob. Invece Poliziotti fuori è un vero e proprio film d’azione, con tutti gli stilemi del genere divenuto celebre nel corso degli anni ’80. Paul e Jimmy sono due poliziotti newyorkesi con una metodologia lavorativa davvero molto particolare. Citando il Capitano Romans “esiste un modo giusto per fare il poliziotto e uno sbagliato. Poi esiste anche il modo di voi due”. E questo loro modo eccentrico di far rispettare la legge li mette continuamente nei guai. La loro prossima missione? Incassare una grossa cifra vendendo una Pafko perfetta (una figurina del baseball molto rara) e poter così pagare il ricevimento di nozze della figlia di Jimmy. Peccato che la figurina sia stata rubata proprio mentre il poliziotto la stava vendendo. Ma la strada per recuperare il collezionabile non sarà priva di ostacoli: colleghi, bande messicane, tradimenti…





La forza del film è rinchiusa tutta nei due protagonisti e nel loro bizzarro rapporto. Paul e Jimmy, compagni di lavoro da nove anni, sono come una vecchia coppia sposata: battibeccano, si lamentano, litigano, discutono solo per il gusto di farlo. È l’accoppiata vincente, l’eroe d’azione un po’ burbero e il folle e sensibile compagno, il bianco e il nero, Bruce Willis e Tracy Morgan. Il primo è la personificazione dell’action movie, capaci di momenti comici e di un’autoironia che lo rendono perfetto in ogni fotogramma, mentre il secondo, figlio del Saturday Night Live, è esilarante ai limiti del grottesco. Smith riesce a rielaborare alla perfezione le caratteristiche fondamentali dei suoi due attori protagonisti e le arricchisce grazie alle performance del resto del cast, formato da Adam Brody, Kevin Pollak, Guillermo Diaz, Ana de la Reguera e Seann William Scott. La pellicola mescola brillantemente comicità e azione ai massimi livelli, abbinandole in una formula di grande fusione e dimostrando le ottime capacità registiche di Kevin Smith, finora relegato a una cinematografia di nicchia.

giudizio: ** 1/2



(Sabato 26 Giugno 2010)


Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

lato destro