.


Film in uscita Recensioni Festival Eventi Sipario Home video Ciak si gira Interviste CineGossip Gadget e bazar Archivio
lato sinistro centro

Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Ennesima versione della vicenda del killer chiamato Zodiac

La maledizione dello zodiaco

DVD distribuito da CG Home Video


di Francesco Lomuscio


Titolo originale: Curse of the zodiac
Nazionalità: USA
Anno: 2007
Genere: Thriller
Regia: Ulli Lommel
Interpreti: Cassandra Church, Jack Quinn, Jon E. Nimetz, Victoria Ullman
Distribuzione: CG Home Video
Video: 16:9
Audio: Italiano Dolby digital 2.0, Inglese Dolby digital 2.0
Sottotitoli: Italiano, Inglese
Extra: ---------------
Durata: 82’
Codice area: 2 Pal


Trama:

Los Angeles, primi anni Settanta. Il killer dello Zodiaco tiene in scacco l’intera città con i suoi efferati e inquietanti delitti, sulle cui scene la polizia rinviene solo una misteriosa serie di simboli. Intanto, l’assassino contatta un giovane giornalista…

Recensione:

Le gesta di un misterioso serial killer mai catturato - che, alla fine degli anni Sessanta, terrorizzò la zona della Baia di San Francisco facendosi chiamare “L’assassino dello zodiaco”- vennero raccontate su pellicola già nel lontano 1971 da Tom Hanson in The zodiac. Qui l'assassino seriale era un postino che sterminava uomini e donne nascondendo il volto sotto un cappuccio.
Successivamente la vicenda è stata nuovamente portata sullo schermo: recentemente ricordiamo l’acclamato Zodiac di David Fincher del 2007 ma, nel 2005, furono girati sia The zodiac di Alxander Bulkley che The zodiac killer e Zodiac killer, rispettivamente diretti da Charles Adelman e Ulli Lommel. Quest'ultimo si era, peraltro, già dedicato, a partire dall’inizio del XXI secolo, ad una serie di pellicole a basso costo ispirate alla vita di serial killer realmente esistiti (citiamo solo Son of Sam e Green River killer), torna sull’argomento con questo La maledizione dello zodiaco. Una produzione straight to video che, girata in digitale, sguazza tra omicidi, incubi e, soprattutto, un’ossessiva voce narrante atta a non dare tregua al susseguirsi delle situazioni.
Con nessun contenuto extra, purtroppo.










(Lunedì 28 Giugno 2010)


Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

lato destro