.


Film in uscita Recensioni Festival Eventi Sipario Home video Ciak si gira Interviste CineGossip Gadget e bazar Archivio
lato sinistro centro

Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Fino al 9 gennaio al Tenda Strisce di Roma

Golden Circus Festival

LIana Orfei presenta lo spettacolo più bello del mondo


di Roberto Leggio


Roma. Scordatevi il circo tradizionale con i leoni sullo sgabello e le sfilate di elefanti il "Golden Circus" è molto di più. E' il Festival internazionale del Circo di Roma che, con 2 esibizioni al giorno presso il TemdaStrisce , fino al 9 gennaio vi regalerà la possibilità di apprezzare numeri di grande abilità ed originalità realizzati da straordinari circensi provenienti da tutto il mondo (Asia, Russia, Europa). Giunto quest'anno alla XXVII edizione, il Golden Circus Festival continua ad emozionare grandi e piccini e consolida il grande successo di pubblico e di critica. Roma come Montecarlo e Parigi, gli altri due grandi festival circensi d'Europa. Liana Orfei entra in scena vestita di rosso e ringrazia il pubblico romano che ha reso grande questo evento negli anni: " Grazie a questo teatro e a questa città il nostro festival è cresciuto ed ora è visto in moltissimi paesi del mondo."



L'amata signora si emoziona ancora presentando i numeri spettacolari della sua creazione volta ad offrire uno sguardo a 360 gradi sul panorama del circo contemporaneo che permette il confronto e lo scambio fra le nuove scuole circensi. Quello che più ci ha affascinato è la vetrina aperta sui giovani acrobati prevenienti dalla Cina che hanno dato prova di grande abilità volteggiando in aria in un numero originalissimo. Anche la singora del fuoco ovvero l'ungherese Linda Farkas fa rimanere a bocca aperta il pubblico: volteggia con grandi bastoni accesi facendoli roteare solo sui polsi. Che dire poi della scuola ucraina che presenta due geniali addestratori in uno spettacolo che vede gani e gatti collaborare insieme. Non manca neppure la prova di talento di un membro della famiglia Orfei: Paride accompagna con i suoi cavalli gli strabilianti equilibri con i i tessuti di Snejia, sua compagna sul palcoscenico e nella vita.
Per i palati tradizionali ci sono anche numeri più "classici" con clowns che fanno bolle dal capello e che saltano sui tavoli.
Insomma il Golden Circus Festival è il felice incontro fra la vecchia magia del circo e l'originalità delle nuove scuole. Uno spettacolo che vi sorprenderà non poco.



(Domenica 2 Gennaio 2011)


Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

lato destro