.


Film in uscita Recensioni Festival Eventi Sipario Home video Ciak si gira Interviste CineGossip Gadget e bazar Archivio
lato sinistro centro

Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Nella capitale è arrivato il miglior clown del mondo

Il clown dei clown

Fino al 27 febbraio al Teatro Vittoria di Roma


di red.


Roma. La capitale ospita in questi giorni, al Teatro Vittoria, uno degli eventi più attesi della stagione da grandi e piccini: lo spettacolo di David Larible. Considerato il più grande clown del mondo, Larible è il clown più applaudito degli ultimi tempi, un artista che quando si esibisce al Madison Square Garden di New York fa registrare il tutto esaurito, con oltre 120.000 spettatori.

In Il Clown dei clown, David si presenta con un vestito grigio, un cappello che strizza l’occhio al Monello di Charlie Chaplin, un trucco leggero e l’immancabile naso rosso. Fa del classico il suo biglietto da visita, per rinnovare e personalizzare il suo personaggio. Attinge dal cinema, come dalla danza e dall’opera lirica e dal repertorio classico della clownerie al quale però, alla maniera dei comici dell’arte, apporta decisive innovazioni. Alterna gag visuali a brani musicali (suona cinque strumenti) in uno spettacolo che è la messa in scena fluida e coordinata dei suoi migliori numeri.
Il clown dei clown è il frutto di anni d’esperienza, trascorsi calcando le scene di tutto il mondo. E’ la messa in scena fluida e coordinata dei suoi migliori numeri, tessuti insieme dalla storia di un maldestro inserviente di teatro che si confronta con l’elegante clown bianco, interpretato dal catalano Gensi, in un susseguirsi di trovate, caratterizzate dallo stile inconfondibile di Larible. Ma è anche una confessione artistica, un ritratto sincero della sua maschera e dell’uomo che la indossa. Un piccolo manuale di risate e poesia.
Dolce e stralunato, un po’ clown Augusto, come vuole la tradizione circense, e un po’ Charlot, diverte e commuove allo stesso modo bambini e adulti, con quel suo fare incerto e le gag surreali.
David rapisce, seduce, commuove, perché riesce a evocare il mondo del clown nel suo aspetto più intimo e realistico, ma allo stesso tempo poetico, perché con estrema naturalezza plasma la realtà di tutti i giorni regalando leggerezza. Con lui il pubblico inizia a giocare e a volare in alto, dove le cose diventano piccole e perdono quel contorno serio e quotidiano.
Così David trasforma anche noi, il pubblico.
Si dirige verso la platea, sceglie chi lo guarda negli occhi e lo coinvolge nel suo spettacolo creando così ogni volta una unicità e irripetibilità che sorprende e affascina. David sa essere un uomo qualunque. Con l’anima del clown. Il clown dei clown.

Il clown dei clown
di e con David Larible
produzione Circo e dintorni
Al teatro Vittoria
(direzione artistica di Viviana Toniolo)
dal 8 al 27 febbraio 2011








(Venerdì 11 Febbraio 2011)


Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

lato destro