.


Film in uscita Recensioni Festival Eventi Sipario Home video Ciak si gira Interviste CineGossip Gadget e bazar Archivio
lato sinistro centro

Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


A conclusione della kermesse romana

I vincitori del Romafictionfest

Premiate le migliori fiction italiane


di Pino Moroni


Dopo i riconoscimenti speciali a Jim Belushi e Gigi Proietti, sono stati assegnati dalla giuria del Romafictionfest, presieduta da Remo Girone, i premi principali e cinque premi speciali per le varie categorie.

A primeggiare su tutti Riccardo Dilani, miglior regista dell’anno per Atelier Fontana (prodotto dalla Vide per Rai). Romanzo criminale 2- La serie, premiata come miglior lunga serie della stagione (prodotto da Cattleya per Sky). Le cose che restano premiato come miglior miniserie.


Miglior film dell’anno Edda Ciano e il comunista (prodotta da Casanova Multimedia per Rai fiction). Migliori attori Vinicio Marchioni (Romanzo Criminale 2), Ennio Fantastichino (Le cose che restano), Antonio Catania (Agata e Ulisse), Irene Ferri (La nuova squadra), Anna Bonaiuto (Atelier Fontana) e Stefania Rocca (Edda Ciano e il comunista).

Cinque i premi speciali: “Romanzo criminale 2-La serie” premio per la migliore sceneggiatura. “Edda Ciano ed il comunista” menzione speciale da parte di SACT (Scrittori associati di cinema e televisione italiani) e dall’Associazione 100 autori, con la seguente motivazione: “Un frammento della grande storia italiana raccontata attraverso una delicata e realistica passione”. A Marco Cocci, protagonista di “Mia madre” il Premio L.A.R.A per il miglior attore. A Federica De Cola, protagonista di “Atelier Fontana” il premio L.A.R.A. per la migliore attrice.


Romafictionfestival 2011, dal 25 al 30 settembre
Non è più tempo di “Festival della Fiction”?
Un programma ridotto senza tanta varietà

La buona pianta del giallo scandinavo
Le storie del ponte di Oresund
Il Roma Fiction Fest presenta "Forbrydelsen"
C’è un motivo per cui i gialli scandinavi stanno conquistando il pubblico di tutte le latitudini.

Una regista tutto impegno e rigore
Liliana Cavani: una donna nel cinema
Al Romafictionfest il film biografico sulla regista



(Sabato 1 Ottobre 2011)


Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

lato destro